schermata 2021 12 28 alle 13.47.38
28/12/2021


La normativa

La normativa di riferimento è la direttiva del consiglio europeo 2014/65/EU più comunemente nota come MiFID II. L’ultimo aggiornamento è entrato in vigore nel 2018. Essa prevede che le infrastrutture dati dei data center forniscano condizioni paritarie a tutti i clienti. Ciò si traduce in egual potenza, raffreddamento, qualità della rete e soprattutto stesso tempo di latenza.


La tecnologia

Poiché nel trading la velocità di trasmissione di un ordine di acquisto o di vendita è fondamentale, la rete dati che trasporta queste informazioni deve essere neutrale e non favorire nessun operatore. Quando si tratta di collegamenti in fibra ottica, la lunghezza di questa incide sulla latenza, ovvero il ritardo di trasmissione. Parliamo spesso di nano secondi, che per altre applicazioni possono essere trascurati. Non nell’ambito finanziario, dove le tolleranze sono molto più basse e dove ci deve essere assoluta equità. Quindi se normalmente si cerca di ottenere la più bassa latenza possibile, in questo specifico settore è invece importante ottenere una latenza omogenea per tutti i clienti. Poiché le distanze fisiche all’interno di un data center sono predefinite, ciò può voler dire aumentare la lunghezza di alcune fibre per assicurare la conformità al requisito di “equalizzazione della latenza” previsto dalla legge. Tutto ciò con tolleranze molto limitate: e qui entra in gioco la misurazione di tali distanze. I più comuni strumenti in uso, ovvero gli OTDR, non sono più adeguati alle stringenti necessità dei mercati finanziari.


La soluzione

NAeS Solutions, che da diversi anni rappresenta l’eccellenza nella system integration dei data center, si è trovata ad affrontare questo problema ed oggi è in grado di proporre una soluzione coerente con la direttiva europea. In collaborazione con Panduit, leader mondiale nelle soluzioni in fibre ottiche, ha deciso di fare un incontro per sviscerare questo delicato tema ed aiutare le aziende che operano nel settore a vincere la sfida nella maniera più corretta e conveniente.

Il pomeriggio del 9 febbraio presso il Museo Alfa Romeo di Arese (MI) verrà dibattuto il tema sia in termini di requisiti che le aziende finanziarie devono richiedere ai propri fornitori di data center, sia come questi ultimi possano certificare la conformità richiesta


Agenda

14.00 Caffè di benvenuto
14.30 Introduzione al tema
14.45 Approfondimento a cura di Euronext o Borsa Italiana
15.15 Approfondimento a cura di Panduit
15.45 Approfondimento a cura di NAeS Solutions
16.15 Domande e risposte
16.30 Visita guidata al Museo Alfa Romeo
18.00 Aperitivo
L’intero incontro si svolgerà nel pieno rispetto dell’emergenza sanitaria in corso.

 

Richiesta di partecipazione

La partecipazione è riservata alle aziende finanziarie che svolgono attività di trading (banche, sim, ecc…) ed agli operatori che offrono servizi legati al data center (fornitura, progettazione, ecc…). Per richiedere l’invito compilare il form al link sottostante. La partecipazione è garantita solo dopo conferma dell’organizzazione. https://digitalpunk.it/quando-il-millesimo-conta-m...